TROTTER 11 ANNI

ADOTTATO DA TATIANA E MARC DELLA PROV. DI REGGIO EMILIA
Trotter di 11 anni, castrone, a fine carriera cerca una buona
sistemazione. E’ buonissimo, non fa cattiverie e non ha vizi, ma con
gli umani ha qualche diffidenza iniziale dovuta sicuramente ad un
passato non troppo felice. Con gli altri cavalli va d’accordo ed è un
grande giocherellone. Cerchiamo persone pazienti ed in grado di
stabilire con lui un buon rapporto di amicizia e di rispetto.
Attaccato è bravissimo e non ha paura di niente, mentre non è ancora
addestrato a sella. Risiede in prov. di Modena

Max_05_1.jpg

La Cina non ferma la "guerra" tra cavalli

GAZZETTA DEL SUD ON LINE – Homepage

Cultura – pagina 19 (23/02/2008)
La foto
La Cina non ferma la “guerra” tra cavalli
Un gruppo di spettatori, giornalisti e scommettitori osserva il tradizionale combattimento tra cavalli durante la Fiera Gulong Slope nella regione cinese dello Guangxi Zhuan.

 La fiera, che richiama migliaia di persone dell’intero Stato, si tiene ogni 16 di gennaio e di agosto del calendario lunare cinese.

Nonostante le proteste e gli appelli delle organizzazioni internazionali animaliste, la Cina non ferma i cruenti combattimenti tra animali che, a differenza dei Paesi occidentali, avvengono con il benestare del governo. I cavalli si scontrano violentemente fino allo stremo, e spesso uno dei due contendenti è ucciso dalla fatica se non dai morsi dell’avversario.

Bloccata dai Carabinieri una corsa clandestina di cavall

..::TEMPO STRETTO – Quotidiano on line di Messina::..

Bloccata dai Carabinieri una corsa clandestina di cavalli
I Carabinieri della compagnia Messina Centro hanno bloccato ieri mattina all’alba una corsa clandestina di cavalli che si stava svolgendo in Via Consolare Pompea. Gli organizzatori avevano completemente bloccato il tratto di strada compreso tra la rotonda dell’Annunziata e Contemplazione.
Una quarantina di Militari dell’Arma sono intervenuti ed identificato centinaia di persone fra organizzatori, scommettitori e bookmakers. Alla fine il bilancio è stato di 28 persone denunciate a piede libero per interruzione di pubblico servizio. Per alcune diqueste è scattata anche la denuncia per maltrattamento di animali ed organizzazione di spettacoli e manifestazioni vietate. I denunciati sono tutti messinesi e, tra questi, vi sono anche diversi pregiudicati.
I carabinieri hanno sequestrato due cavalli con relativi calessi. Gli animali sono stati sottoposti al prelievo del sangue per verificare se fossero stati anche dopati. Il bilancio dell’intervento dei Carabinieri registra anche il sequestro di 1600 euro, frutto delle scommesse raccolte, di quattro cronometri e dieci ciclomotori. Uno dei due fantini è riuscito a fuggire ma potrebbe essere presto identificato.
 Tutta la scena, infatti, è stata filmata con le telecamera da una motovedetta dei Carabinieri.

STUDENTI “ADOTTANO” CUCCIOLO D’ASINELLO SARDO

Istruzione STUDENTI “ADOTTANO” CUCCIOLO D’ASINELLO SARDO

STUDENTI “ADOTTANO” CUCCIOLO D’ASINELLO SARDO
(AGI) – Vasto (Chieti), 15 feb. – L’Istituto d’Istruzione Superiore ‘G. Spataro’ di Gissi (Chieti), con la sezione staccata dell’Istituto Commerciale di Casalbordino (Chieti), dopo aver promosso e organizzato nel mese di ottobre dello scorso anno, il primo convegno regionale dal titolo ‘La salvaguardia e la valorizzazione dell’Asino sul territorio del Vastese’, si ripropone con un festoso evento. Domani alle ore 11,00, giungera’ a Casalbordino, direttamente dal Centro ‘Asinomania’ di Introdacqua (L’Aquila) ‘Spirit’, uno splendido cucciolo maschio di asino sardo di sei mesi, che l’Istituto Tecnico Commerciale ospitera’ nel grande parco della Scuola in Via del Sole, 35. ‘Spirit’, accudito e coccolato da tutti gli studenti, rappresentera’ per la scuola il simbolo per la salvaguardia della biodiversita’. ‘Abbiamo costituito un Polo di Didattica Ambientale permanente- dichiara il Dirigente Scolastico dell’Istituto Prof. Andrea Alongi- aderendo alla promozione di un grande progetto ambientale che coinvolge la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria,la Scuola Secondaria di primo grado e il nostro Istituto. In primavera, gli alunni delle varie scuole a noi collegate, guidati dal professor Nicandro Gambuto , docente di Scienze e responsabile del progetto, saranno impegnati in una passeggiata ecologica di alcuni chilometri, in cui sara’ protagonista il nostro Asino ‘Spirit’. Con questa passeggiata, i nostri ragazzi approfondiranno aspetti territoriali e naturalistici e impareranno a conoscere meglio il piccolo grande quadrupede. ‘L’ Istituto- afferma il professor Gambuto- e’ la prima scuola in Italia e in Europa che ha anche aderito al progetto nazionale ‘Simulimpresa con l’asino’. Con questo progetto, gli studenti della quarta A, promuoveranno un’impresa virtuale che contabilmente e commercialmente si occupera’ di asini, latte d’asina, dermocosmesi onoterapia, promozione di pacchetti turistici territoriali nei quali il protagonista sara’ l’asino. Cosi’ i ragazzi – aggiunge – acquisendo conoscenze e competenze settoriali, contribuiranno per il loro futuro a promuovere la salvaguardia e la valorizzazione della specie Asinina dal rischio estinzione sviluppando idee per l’ incremento delle economie locali attraverso un rapporto armonico con l’ambiente, il territorio e il totale rispetto della salute dell’uomo e del suo benessere psicofisico. Spirit tra l’altro aiutera’ gli studenti diversamente abili con l’onoterapia’. Domani, intanto, tra flash, fuochi d’artificio e riprese delle reti tv nazionali, uno studente dara’ lettura della ‘Preghiera dell’Asino”. “Signore, ormai stiamo per scomparire … Mi han detto che in Italia siamo rimasti in soli centomila … E’ vero : siamo semplici animali … Pero’ il grande Omero ci ha cantati in versi sublimi; e tu stesso uno di noi hai cavalcato! Conservaci, Signore! Che sarebbe il presepio senza asino? Che sarebbe il mondo? C’e’ sempre bisogno di qualche asino che tiri avanti in silenzio senza mostrarsi in televisione; c’e’ sempre bisogno di qualche asino che sappia solo dare e mai prendere, mai rubare! Signore, salva questi asini: sono essi che salveranno il mondo!”.
Cli/Ett

PASQUALINO

ADOTTATO DA AMALIA DELLA PROV. DI BOLOGNA
Pony di tre anni, tanto simpatico e carino, cerca una
casa in cui poter trascorrere una lunga vita serena insieme a persone
che sappiano amarlo e rispettarlo. E’ ancora intero, ma sarà castrato
a breve. Risiede in provincia di Ferrara.

Pasqualino.jpg

Nerve

Riportiamo il seguente aggiornamento relativo alla cavallina
avelignese epilettica che avevamo aiutato a trovare sistemazione:
“Ciao a tutti!Vi mando uno sviluppo sicuramente gradito:la piccola Nerve,che
ha compiuto da poco 21 anni,sta bene..riguardo alla sua salute,i
veterinari che ho consultato hanno dato diverse ipotesi alle sue
convulsioni…abbiamo comunque deciso di non sospendere del tutto la
cura(gardenale).
La cavallina è perfettamente montabile,simpatica e molto buona,anche
se spesso sfodera la natura di puledra sdoma che è in lei!
Melissa e Nerve’
Nerve.jpg

SEBY, UN ANNO DOPO

Dopo un anno dal Suo affidamento, siamo lieti di
comunicare che Sebastiano (per gli amici Seby) sta
bene ed è sereno nella sua famiglia adottiva in prov.
di Napoli. Seby è un puledro trotter che compirà due
anni ad aprile e che, a causa di una lesione che si
era procurato ad un posteriore quando era piccolo, non
aveva potuto essere avviato all’attività di corse
(della serie: non tutti i mali vengono per
nuocere…). Qui lo vediamo insieme al suo giovane
amico Marco, che lo accudisce con tanto amore giorno
dopo giorno.
Sebastiano_2d.jpg

Matera, scontro tra auto e calesse: un ferito grave

Adnkronos – Ign – Il portale d’informazione del Gruppo Adnkronos

Matera, 4 feb. – (Adnkronos) – Un uomo e’ rimasto seriamente ferito a Matera, in localita’ ‘La Martella’, lungo la strada provinciale Matera-Grassano, nell’anomalo incidente tra una Fiat Punto e un calesse, trainato da un cavallo. Il conducente dell’auto, presumibilmente a causa del buio, non ha visto il carretto che lo precedeva e gli e’ finito addosso. A seguito del violento impatto, il cocchiere ha riportato gravi lesioni.
E’ stato ricoverato presso l’ospedale di Matera ed e’ stato giudicato in prognosi riservata. Feriti lievemente, solo contusioni, un’altra persona che era con il cocchiere e il conducente dell’auto. Illeso il cavallo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Matera per i rilievi tecnici del caso.

Powered by ScribeFire.

Montoro Inferiore. Altri quattro cavalli uccisi dal treno :

 Ottopagine.it

Irpinia/ Montoro Inferiore. Altri quattro cavalli uccisi dal treno
redazione – 30.01.08, 10:11 am
Un bilancio simile ad una mattanza quello causato dal treno minuetto in transito quotidianamente sulla linea ferroviaria Benevento – Mercato San Severino. Sei cavalli uccisi in soli sette giorni. Venerdì scorso gli agenti della polizia ferroviaria e i veterinari dell’azienda sanitaria locale Avellino 2 furono costretti a constatare la morte di due cavalli, due puledre di due anni e mezzo e tre anni e mezzo che scelsero un luogo assai poco sicuro per pascolare. I due animali vennero travolti dal treno in transito. Il macchinista del nuovissimo mezzo delle ferrovie dello Stato si accorse della presenza dei cavalli sulle rotaie quando ormai era troppo tardi. Dalle Ferrovie dello stato non è giunta nessun’altra segnalazione eppure altri quattro cavalli sono stati ritrovati nel dirupo che divide la strada ferrata dai terreni pedemontani. Altri quattro animali, una fattrice e tre puledri hanno trovato la morte scontrandosi con un treno.
Due degli animali rinvenuti questo pomeriggio sono stati uccisi dal treno in transito mentre altri due sono stati urtati dal mezzo e sono morti per inedia nel terreno sottostante.
Venerdì scorso l’incidente si verificò alle cinque del mattino. Dalle segnalazioni fatte dal macchinista si faceva riferimento allo scontro con due animali. I rilievi effettuati dai sanitari dell’Asl serviranno a chiarire se nell’impatto si è verificato venerdì scorso e il macchinista non si è avveduto, nell’oscurità, del transito di ben sei cavalli, o se un altro treno ha causato la morte dei quattro cavalli.
L’incidente si è verificato a poche centinaia di metri dalla stazione Montoro – Forino. Difficile per i veterinari risalire al proprietario dei cavalli che sarebbe responsabile dei danni causati dall’incidente. In questi giorni è emerso però un dato che riguarda il pascolo dei cavalli in località San Cirpiano tra i comuni di Mercato San Severino, Montoro Inferiore.
I cavalli sarebbero scesi dalle località di pascolo perché impauriti o infreddoliti.
Il transito lungo la strada ferrata è risultato fatale. Nei prossimi giorni i veterinari dell’azienda sanitaria locale Avellino 2 in compagnia dei sanitari della vicina Asl salernitana provvederanno ad effettuare sopralluoghi nelle località montane situate nei pressi del luogo dell’incidente.

Powered by ScribeFire.